L’idea di ElviGiu nasce dal desiderio di avere uno spazio per poter svolgere la professione di arteterapeuta anche nel privato.

Fin dalla conclusione della mia specializzazione ad Artea vivevo come un sogno l’idea di avere un giorno uno spazio dove poter offrire aiuto all’altro utilizzando i materiali artistici.

L’occasione di collaborare con lo studio Amaltea (www.amalteapsicoterapia.it) ha reso concreto questo progetto.

ElviGiu è uno spazio che racchiude in sé la sintesi del mio percorso di vita fino ad oggi. Infatti la formazione accademica prima e quella arteterapeutica dopo, hanno fatto crescere in me il desiderio di un luogo come ElviGiu. Un luogo d’incontro tra l’individuo e il suo potenziale creativo dove insieme poter crescere, conoscersi ed evolversi. Le potenzialità creative sono intrinseche all’essere umano che non sempre però sa riconoscerle ma soprattutto coltivarle.

Per questo a volte può essere utile (per desiderio individuale, per malessere temporaneo, per un disagio psicologico o per incapacità di trasformare pensieri, paure e sensazioni in parole o immagini concrete) rispolverare queste potenzialità per riappropriarsi di un canale comunicativo privilegiato. Ognuno/a di noi fin da piccolissimo infatti, ha avuto dimestichezza con l’espressione grafico-pittorica, dimestichezza che nella maggior parte dei casi si è negli anni sempre più affievolita per rimanere poi solo un lontano ricordo.

Con l’aiuto di un’arteterapeuta adeguatamente formato è possibile riprendere confidenza con l’utilizzo dei materiali e, come una sorta di ponte con il nostro passato, riappropriarci del linguaggio iconografico.

ElviGiu ha come obiettivo l’offrire uno spazio dove l’individuo possa esprimersi attraverso l’arte grafico-plastica a diversi livelli.

E’ possibile infatti prendere appuntamento per intraprendere un percorso di Arteterapia individuale o di gruppo e sperimentando quindi le potenzialità espressive e terapeutiche di questa disciplina.

E’ possibile inoltre usufruire degli spazi di ElviGiu “affittando” una postazione lavoro (parete, cavalletto, tavolo, ecc…) utilizzando i propri materiali o quelli disponibili in atelier per dipingere in autonomia ma in uno spazio organizzato ad hoc.